Don Matteo 11 | La nuova edizione su Rai 1 da giovedì 11 gennaio 2018

Terence Hill torna a vestire i panni di Don Matteo nell’undicesima stagione di una serie tv tra le più seguite nella storia della fiction italiana e sempre più apprezzata nel mondo, dalla Francia alla Finlandia, dall’America all’Australia.

Trasmessa per la prima volta il 7 gennaio 2000 su Rai 1, la serie, che negli anni ha mantenuto il suo consueto mix di commedia, giallo e sentimento, è un viaggio nella vita e nella società di oggi – tra delitti ed eroismi, generosità e umorismo – osservate sempre con lo sguardo irriducibile di un uomo che crede nella possibilità di cambiare.

Per questo, pur rimanendo fedele al format e alla formula di successo, anche quest’anno Don Matteo “cambia”, rinnovandosi nella tradizione.

La novità più importante di Don Matteo 11, in onda in 13 serate da giovedì 11 gennaio, la scopriremo in Caserma.

A Spoleto arriva infatti un nuovo Capitano… anzi una “Capitana”. Un’ufficiale donna, giovane, bella e preparata come sono ormai molte nell’Arma dei Carabinieri, al comando di stazioni e compagnie sparse per tutto il territorio nazionale.

Con al comando una donna, attraverso gli occhi stupiti e i modi impacciati del Maresciallo Cecchini, l’altro grande e amato protagonista della fiction, interpretato da Nino Frassica, anche la serie Don Matteo si mette al passo coi tempi  e affronta i temi legati alla parità di genere e al confronto fra i sessi. Nel mondo del lavoro e delle istituzioni, così come nella quotidianità della provincia italiana, Don Matteo, la “Capitana” e il Maresciallo ricreano un triangolo dalle enormi potenzialità in cui al ritmo di una commedia sempre spumeggiante si racconta l’Italia così com’è e come vorremmo che fosse.

Ma le novità per Cecchini e Don Matteo non sono finite. A stravolgere la vita del Maresciallo arriverà anche un bambino, legato misteriosamente al suo passato. Un nuovo arrivo che metterà a dura prova la pazienza di Cecchini, che si troverà a fare da nonno e da padre a questo piccolo uragano.

Don Matteo si dovrà confrontare anche con Sofia, una ragazzina di 16 anni, che ha un passato di grande sofferenza ed è in piena ribellione adolescenziale. Don Matteo l’aiuterà a ricominciare a vivere…

Don Matteo 11 è una produzione Lux Vide in collaborazione con Rai Fiction. La regia è affidata a Jan Maria Michelini, Raffaele Androsiglio, Alexis Sweet.

Don Matteo 11: la storia

A Spoleto c’è grande fermento per l’arrivo del nuovo Capitano. Cecchini è in apprensione davanti alla caserma, non ha il coraggio di entrare quando arriva Don Matteo: non deve essere triste per la partenza di Tommasi, con la sua indiscussa esperienza potrà essere di grande aiuto al nuovo Capitano. Il Maresciallo si convince ed entra a conoscere questo giovane Capitano… o meglio, “Capitana”! Anna Olivieri, una delle donne ufficiali nell’Arma.

Anna è appena giunta a Spoleto per coronare assieme al suo sogno lavorativo anche il suo sogno d’amore. È infatti fidanzata da molti anni con Giovanni Santucci, un giovane e brillante avvocato. Ora che sono nella stessa città potranno finalmente compiere il grande passo… peccato che Giovanni stia pensando ad un altro “passo” per la sua vita: diventare sacerdote. Il ragazzo infatti, entrato in crisi per una causa legale che l’ha coinvolto in prima persona, si è rivolto ad un prete di Spoleto, Don Matteo.

Così da questo momento per Anna è guerra aperta… E se la Capitana scoprisse che il migliore amico del Maresciallo è proprio Don Matteo e che i due spesso si “confrontano” anche sui casi?

Anna ha una sorella, Chiara, che studia all’Università di Perugia. Al contrario di Anna, Chiara è un po’ frivola e dedica più tempo al suo make-up che allo studio. Dove Anna ha dovuto nascondere la sua femminilità dietro la divisa, Chiara l’ha sempre saputa sfruttare a proprio vantaggio. Due donne completamente diverse, ma due sorelle molto legate e disposte a tutto per il bene dell’altra.

Oltre ad Anna ci saranno due nuovi arrivi in caserma. Innanzitutto Marco Nardi sarà il nuovo PM. Di bella presenza, preparato e dal fare elegante, ma allo stesso tempo con la battuta sempre pronta e spesso tagliente, soprattutto se si tratta di donne. All’apparenza è un vero maschilista, anche se dietro il suo cinismo si nasconde una ferita profonda. Il nuovo PM entrerà subito in conflitto con la “Capitana” intessendo con Anna un rapporto di antipatia, stima, amicizia e infine… amore?

Nelle retrovie invece troviamo l’Appuntato Romeo Zappavigna. Leale, sveglio, preciso e un po’ impacciato, diviene il preferito della “Capitana”, e questo non può che dar fastidio al Maresciallo Cecchini che talvolta si concede qualche bonaria vessazione nei suoi confronti.

Zappavigna, per di più, intraprenderà una relazione proprio con Assuntina, la figlia di Cecchini e il Maresciallo non prenderà molto bene questa novità.

Nella vita di Cecchini arriverà anche Cosimo, un bambino di sette anni, figlio della donna coinvolta nell’incidente della figlia Patrizia, in coma in seguito ad un’aggressione. Don Matteo decide di accoglierlo in Canonica e il Maresciallo si affezionera’ a questo bambino alla disperata ricerca di un padre.

Nel frattempo Don Matteo accoglierà in canonica anche Sofia, una ragazza di sedici anni che ha perso tutto: la casa e i genitori. Non vuole rimanere a Spoleto, la sua vita è a Roma, e farà di tutto per ritornarci. Con le sue straordinarie doti (umane e investigative) Don Matteo scoprirà che in realtà Sofia è stata adottata e il suo tutore l’aveva portata a Spoleto per avvicinare la ragazza alla madre naturale, Rita Levi, insegnante di ginnastica nel liceo di Sofia.

Rita coordina le visite ad Alice, una ragazza entrata in coma per esser stata investita da un pirata della stada. La chiamano “La bella addormentata” e i ragazzi a turno, vanno a tenerle compagnia. È un modo per starle vicino, per “parlarle”, per farle sentire l’affetto dei suoi amici. Sono stati soprattutto i genitori di Alice a chiederlo perché pensano e credono che questo possa fare bene alla figlia. Sofia, approfittando della situazione, conoscerà Alice e stringerà amicizia con Seba, il suo fidanzato. Anche lui vorrebbe vederla, starle accanto, parlare con lei, ma non può perché i genitori della ragazza lo ritengono in qualche modo responsabile dell’incidente. Sarà Sofia che, commossa dalla situazione, aiuterà Seba a stare vicino ad Alice… fino a quando tra i due nascerà un sentimento che va al di là dell’amicizia.

Anche Anna dovrà affrontare i suoi sentimenti. Dopo la delusione di Giovanni, si avvicina a Marco e tra i due sembrano esserci tutti i presupposti per una romantica storia d’amore… Per Rita invece sarà più difficile: dovrà superare lo stupro di cui è stata vittima, trovare la forza per perdonare il suo aggressore e cominciare ad essere la madre di cui Sofia ha bisogno.

E Don Matteo? Lui veglierà come sempre su tutti i nostri personaggi, aiutandoli, supportandoli e prendendo decisioni, a volte anche difficili, ma sempre dettate dal cuore.

Mariano Stilo
News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *